28 dicembre 2005

Referendum su centrale Enel



Il mio caro amico Giorgio Crepaldi, Presidente del comitato"Cittadini liberi" di Porto Tolle, combatte da anni per vedere riconosciuto il diritto di vivere in una ambiente sano, peraltro in una zona che originariamente era tra le più belle del Delta.
Giorgio per niente piegato dagli eventi sulla Centrale Enel, ha spedito a tutti i comuni del Polesine un appello perchè almeno 6 Consigli Comunali inoltrino alla Provincia di Rovigo formale richiesta di referendum consultivo sul quesito: "Vuoi che nella centrale termoelettrica di Polesine Camerini sia consentito di usare il carbone?"
Secondo l'articolo 25 dello Statuto provinciale il Referendum consultivo può essere richiesto da 6 Consigli Comunali.
Io sostengo questa iniziativa e anche se sarà faticoso girare per i paesi a convincere le persone a votare contro il carbone (si sa i referendum sono sempre una impresa difficile) tuttavia la ritengo una battaglia giusta.
Secondo notizie della stampa locale, allo stato attuale solo il Consiglio di Trecenta si è pronunciato a favore del Referendum. Mobilitiamoci tutti.

Statuto della Provincia di Rovigo http://www.provincia.rovigo.it/atti/statuto.html

1 commento:

Il Vocione ha detto...

Tutti i comitati e i cittadini di buona volontà possono andare dal loro Sindaco e chiedergli: "La lettera che il Comitato Cittadini liberi di Porto Tolle vi ha mandato, avete intenzione di discuterla in consiglio comunale?"